OltreLuogo: la città che parla di noi


OltreLuogo: la città che parla di noi è un progetto di Acea Onlus in collaborazione con Fondazione ISMU, CPIA5 Milano e Associazione Porto di Mare, realizzato con il contributo di Fondazione di Comunità Milano nell’ambito di Bando57 – 2020.

OltreLuogo è un progetto di inclusione sociale, rivolto a giovani neo maggiorenni stranieri, italiani e di seconda generazione tra i 18 e i 25 anni e incentrato sul rafforzamento del capitale sociale e delle attitudini relazionali personali, intesi come strumenti indispensabili per un’esperienza di inclusione positiva. Attraverso un percorso di co-progettazione con i beneficiari il progetto trasforma la città di Milano da reticolo di strade a crocevia di relazioni. La città diventa teatro di inclusione che dagli individui costruisce comunità e i giovani, stranieri o italiani, diventano protagonisti di un percorso sperimentale di cittadinanza attiva basato sull’incontro tra culture e la condivisione di risorse e saperi.

Un capitale sociale solido significa maggior opportunità per il futuro. La dimensione relazionale è uno strumento potentissimo e cruciale nella costruzione dei processi di inclusione e per la rigenerazione identitaria di soggetti resi fragili da esperienze traumatiche, emarginazione, allontanamento dalla comunità di appartenenza, così come per tutti i giovani cittadini. Rafforzare il capitale sociale dell’individuo significa generare comunità, intesa come risorsa per il futuro e dispositivo di contrasto ai fenomeni di marginalità, sofferenza e discriminazione e bacino di opportunità per il futuro.

OltreLuogo è un percorso di co-progettazione della durata di un anno, da marzo 2021 a marzo 2022, in cui i ragazzi beneficiari sono anche attori delle azioni progettuali che pongono in relazione individui e città nella convinzione che quest’ultima possa essere non solo un luogo in cui spostarsi, ma una risorsa per costruire il proprio futuro.

Gli incontri si tengono tutti i mercoledì pomeriggio a partire dal 31 di marzo. Gli incontri avranno la durata di 2 ore. Sono previsti degli incontri extra per le attività di uscita sul campo e mappatura, che saranno concentrati in alcuni sabati.

Guidati da formatori, operatori e volontari i ragazzi e le ragazze vengono condotti nella realizzazione di itinerari guidati della città di Milano costruiti a partire dai desideri individuali e dalle mappe esperienziali degli stessi beneficiari. Non semplici visite turistiche della città, ma cartografie delle esperienze, in cui visioni individuali e futuro si proiettano tra i reticoli urbani che acquisiscono un nuovo senso.
Lavorando attivamente all’interno dei laboratori i ragazzi seguono l’interno processo di realizzazione degli itinerari, dai primi momenti di mappatura, alla ricerca sul campo, dalla logistica dei percorsi, al piano di comunicazione e marketing del progetto.

Attraverso il susseguirsi di attività laboratoriali condotte con metodologie multidisciplinari, focus linguistici e percorsi di formazione specifica ai ragazzi è offerta la possibilità di rafforzare le proprie reti e conoscenze del territorio, di consolidare le proprie capacità e di affacciarsi a nuove competenze utili anche nel mondo del lavoro, in un ambiente inclusivo e multiculturale.

Sede del progetto è lo spazio TheArtLand della Fabbrica del Vapore, ma le diverse attività proposte si articolano tra momenti in aula e momenti in esterna, trasformando la stessa città in un’aula inclusiva e diffusa.

Se sei interessato al progetto scrivici all’indirizzo: aceaodv@gmail.com

Scarica i materiali del progetto. Troverai tutte le informazioni che cerchi!
Le candidature si aprono il 15 di febbraio! Clicca qui per iscriverti!

Acea odv (già Onlus)

CF 97244310153
Via F. Confalonieri 3 20124 Milano

aceaodv@gmail.com
+39 02 8425 9130

Privacy

Seguici
Dove trovarci
Acea odv -