Come ogni Natale, anche quest’anno l’associazione Isola Solidale riapre il suo IsolaStore!
GenerEquAzioni: giovani e donne per una nuova impresa solidale

Accessori, bigiotteria, giocattoli, arredi, panettoni… Sono tantissimi i prodotti che quest’anno l’associazione Isola Solidale ha raccolto all’interno del suo store, grazie a una mappatura di associazioni attive sul territorio nazionale.

I prodotti scelti sono il frutto di progetti di impronta sociale a sostegno di donne e giovani sul territorio nazionale e in paesi del sud del mondo. Vi sono poi le produzioni di piccoli artigiani locali con attività indipendenti; e ancora, una gondola di mercanzia è arrivata direttamente dal Filò di Venezia, storica bottega che attraversa un momento di difficoltà a causa dei recenti allagamenti. 

Infine, grazie alla consolidata partnership di Isola Solidale e Acea Onlus, proseguirà la raccolta fondi a sostegno del villaggio curdo di Jinwar, nel Rojava, attraverso la vendita delle fotografie della mostra La rivoluzione delle donne. Jinwar: village of free women.

Acquista il tuo panettone vestito d’Africa!

Per il Natale in arrivo, scegli di gustare un ottimo panettone preparato con ingredienti del mercato equo 100% solidali. Regalati il piacere di utilizzare tutto l’anno le coloratissime borsine realizzate a mano! Darai così alle donne di Bouare e di Morogoro la forza economica e l’incoraggiamento per sviluppare i loro progetti.

Scarica la brochure per il racconto del progetto e tutte le informazioni per prenotare il tuo panettone.

L’attività dell’IsolaStore è una delle tante azioni che danno corpo al progetto GenerEquAzioni: giovani e donne per una nuova impresa solidale, dell’associazione Isola Solidale, insieme alla Cooperativa Sociale L’Impronta, di Busto Arsizio (VA) e la Cooperativa Sociale Karibuny di Castello Brianza (LC). Il progetto si realizza grazie al contributo di Regione Lombardia e di Unioncamere Lombardia, nell’ambito del Bando a sostegno di progetti per il commercio equo e solidale 2019-2020.

 Il progetto mira a formare e introdurre nuove leadership nel commercio equo della Lombardia: giovani e donne del nord e sud del mondo che sappiano innovare le linee dei prodotti, ricercare forme di distribuzione e vendita dinamiche e competitive, proporre nuovi servizi, contemporaneamente espressi nella manualità, nella creatività e in espressioni culturali e artistiche.

 I giovani e le donne sono i veri leader dei movimenti e delle imprese eque e solidali di oggi e domani; è da queste risorse umane che il segmento del commercio equo può trovare nuovi stimoli, per accettare le recenti sfide della globalizzazione dei mercati e degli stili di vita.